VIAGGIO IN SRI LANKA - OTTOBRE 2014

 

Sai che c’è di nuovo?  Quest’anno si va in Sri Lanka!!!! 

 

Del resto abbiamo poco tempo e lo Sri Lanka è davvero una meta vicina,  facile e comoda. Il volo è diretto da Roma e  in sole 9 ore si atterra davvero in  paradiso, nel cuore del fantastico oceano Indiano, in un isola a forma di perla!  E poi c’è tantissimo da vedere e una natura splendida.  La leggenda, una delle tante di questa terra felice, narra infatti che questo era il paradiso terrestre in cui Adamo ed Eva vivevano prima della fatidica mela….e visitando l’isola non si può che dar ragione alla leggenda!

Letteralmente il nome Sri Lanka significa “pietra splendente”! La luce, i colori, la vegetazione, il mare e il sorriso della gente ci  confermano anche questo……………….

 

Atterriamo e subito siamo accolti dalla nostra delegazione che parla un perfetto italiano! Considerando che da noi sono le 2 di notte e  qui le 6 di mattina e che abbiamo volato 9 ore è davvero un caloroso  benvenuto quello  dei nostri amici singalesi!

Da Colombo ci spostiamo subito nell’interno per cominciare a scoprire il famoso triangolo culturale di questa perla dell’Oceano Indiano. L’Isola infatti vanta numerosissimi siti protetti dall’Unesco, ben 8,  e siamo curiosissimi di cominciare a scoprirli.

 

La nostra guida è Silva, singalese che parla perfettamente l’Italiano e conosce alla perfezione  la storia del suo paese.  Il nome è poi, come per tanti, di origine portoghese e non fatichiamo a ricordarlo!!! Quello che ci sorprende subito  in lui è la serenità dei suoi occhi e il garbo con cui gestisce qualsiasi situazione.

Poi scopriamo che questa luce e questa serenità appartengono  davvero a tutti gli abitanti dell’isola.

Nonostante lo Sri Lanka sia stato per tanti anni flagellato dalla guerra civile tra singalesi, la maggioranza del popolo, e i Tamil, una minoranza etnica che vive principalmente nel nord ed è di origine indiana e di religione induista, oggi la pace regna davvero in questo paradiso, nonostante lo Tsunami di 10 anni fa sia ancora una ferita aperta nel cuore della gente e nella natura, specie della costa  sud occidentale.

 

Lo Sri Lanka è da parecchio tempo che incuriosiva la nostra fantasia di viaggiatori   proprio per la sua ricca storia e il grande patrimonio artistico, che in particolar modo è legato alla religione buddista, praticata dalla maggioranza della gente. Così iniziamo il nostro viaggio!!!

 

Prima tappa Kandy!!! Una delle antiche capitali, l’ultima  prima dell’attuale Colombo!

Kandy è immersa nella natura strepitosa del cuore dell’Isola. Dal nostro hotel, arrampicato su di una collina nei pressi del centro storico, è davvero difficile percepire la grandezza e la bellezza di questa città nascosta tra gli alberi giganteschi della foresta tropicale!

Lo Sri Lanka è un oriente davvero facile dove la mitezza e il sorriso spontaneo della gente per strada ti fa sentire davvero a tuo agio! Il mercato al centro di Kandy in particolare ci colpisce, sia per i colori incredibili della merce esposta, tra cui tantissima frutta e verdura, sia per l’atmosfera serena che respiriamo girellando tra i vari banchi alimentari e di artigianato fermandoci a chiacchierare e a salutare tanti venditori un po’ incuriositi da noi occidentali!  

E dopo il mercato ci troviamo per magia a partecipare alla cerimonia del tramonto al tempio buddista dove è conservata una reliquia famosissima,  il dente del Budda! Protetto dall’Unesco, è un luogo di magico misticismo, dove il suono dolce dei mantra e dei tamburi accompagnano la visita dei curiosi e dei fedeli! Davvero affascinante il tempio e la sua atmosfera, resa ancora più bella dalla “coabitazione” di animali e uomini. Abbiamo infatti casualmente, potuto assistere divertiti alla doccia dell’Elefante e a tantissime altre scene davvero esotiche per i nostri occhi di turisti!

E dopo il cuore di Kandy, un'altra grande scoperta, le piantagioni di Tè. Certo che dopo aver visitato già la Malaysia e Bali, dove il Tè è prodotto in grande quantità, avevamo un po’ sottovalutato l’esperienza! Invece è stata una meravigliosa scoperta poter girare tra queste montagne completamente lavorate e terrazzate per la coltivazione del famoso tè di Ceylon. Si, perché Ceylon è il vero, e antico, nome di Sri Lanka! Quindi, l’isola del tè.

Qui il Tè è una grande fonte di reddito e impiega tantissime persone. Nelle piantagioni la maggioranza dei lavoratori sono di origine indiana e addentrandosi tra le piccole piante di tè, custodite come vero oro, troviamo i piccoli villaggi coloratissimi in cui vivono queste famiglie e assistiamo alla raccolta. Abbiamo ancora davanti agli occhi l’immagine di queste donne con i loro Sahari coloratissimi, i bracciali tipici indiani e il terzo occhio al centro della fronte e con il cesto sulla schiena che raccolgono con grande perizia le piccole foglioline di tè che  verranno poi essiccate in vari modi per produrre la bevanda più diffusa al mondo. E devo dire una cosa…………….qui il Tè ha davvero un sapore meraviglioso, inconfondibile, unico!

 

E il nostro viaggio prosegue. Proseguiamo  verso l’interno e verso la zona forse ancora più interessante: Dambulla, Sigirya,  Polonnaruwa, il famoso triangolo culturale! E c’è davvero da rimanere a bocca aperta! Dopo aver girato così tanto mondo rimanere ancora sbalorditi  è davvero emozionante! E in questi luoghi ho davvero vissuto emozioni mozzafiato che spero in poche parole e qualche immagine di riuscire trasmettere!

Dambulla: Il tempio buddista scavato nella roccia, chiamato anche del Budda d’Oro!  Solo questo luogo, secondo me, val bene il viaggio! Si entra  in queste antiche caverne scavate dai fedeli nella roccia circa 2000 anni fa e si possono ammirare le raffigurazioni del Budda dipinte sulle pareti e sulla roccia. La fatica dell’ascesa, tanti gradini sotto il sole dei tropici,  è stata ripagata da un trionfo di colori  e di immagini bellissime  ma è soprattutto l’atmosfera che mi lascia senza parole! Il Buddismo, la religione della tolleranza, della pace, dell’amore fraterno tra tutti gli esseri viventi dell’Universo è qui rappresentato dall’animo sincero di artisti fedeli di ben 2000 anni fa!  Una meraviglia!!!!

 

E il nostro viaggio continua, verso un opera d’arte più moderna ma non meno entusiasmante: il nostro Hotel, un opera d’arte di un  grande architetto contemporaneo Singalese che ha vissuto e lavorato nell’Isola e in Europa e USA. Abbiamo avuto la fortuna di alloggiare per ben 2 notti nella sua ultima opera d’arte, un hotel immerso nella foresta, anzi, Jungla. La struttura è lunga ben 1 km e alta 7 piani ma la sorpresa stupefacente è che ….non si vede!!!!!!!!!!!!!!!

Completamente ricoperto dalla vegetazione e addossato alla parete di roccia della montagna è completamente mimetizzato nella natura, anche grazie all’utilizzo sapiente di materiali naturali. Ampi spazi aperti per raggiungere le bellissime camere, i numerosi ristoranti, le piscine a sfioro con vista sul lago davanti, un capolavoro. E tra l’altro, non ha prezzo poter ammirare dalla terrazza dell’Hotel gli elefanti che camminano placidi lungo il lago ed essere svegliati la mattina dalle scimmiette che giocano allegramente sulla terrazza della camera, davanti ai tuoi occhi!  Davvero non ha prezzo!!!!

 

E si riparte,  sempre più entusiasti di questo luogo magico!

 

Prossima tappa Sigirya, un'altra capitale che risale a circa 1500 anni fa, quando uno dei discendenti del re del tempo decise di  aprire un regno tutto suo! E costruì questo palazzo reale in un monolito di pietra inaccessibile e che dominava tutta la valle, per proteggere se e i suoi fedeli. E’ un vero palazzo reale, con giardini, templi, sala del trono, fossati, ma la zona del re era inaccessibile perché costruita sulla vetta di questa montagna dove addirittura arrivava l’acqua e c’erano le piscine reali ma dove i nemici difficilmente potevano arrivare. Frutto della follia e dell’avidità, è oggi uno dei luoghi più visitati dell’Asia . A noi ha fatto ricordare un po’ Machu Picchu, in Perù, appunto una città quasi inaccessibile dove  però si poteva svolgere una vita vera, reale, perché era dotata di ogni comfort grazie al genio ingegneristico di 15 secoli fa. Ma questa città ha ben 1000 anni più di mach Picchu! Incredibile!!!!

 

E poi ultima tappa del triangolo d’oro, Polonnaruwa. Magnifica, sorprendente, bellissima, una vera capitale immersa nella jungla, un po’ come Chichen Itza in Messico, un po’ come Angkor in Cambogia, ma unica davvero,  raffinata, poetica!

E in tutte queste scoperte siamo rimasti sempre immersi in  una natura lussureggiante, magnifica; orchidee e fiori di mille colori, tutte le spezie profumate che conosciamo e quelle non avevamo mai sentito nominare, una cucina ottima, saporita, a base di pesce e  verdure,   e tanta serenità, quella che vorremmo avere anche a casa nostra ! Davvero un atmosfera di grande pace, positiva, di ottimismo, di fiducia! Forse è il loro Buddismo, forse  è merito di una vita più semplice in una natura meravigliosa, ma la sensazione che si vive è quella di un armonia profonda!  Lo Sri Lanka ci ha davvero preso  il cuore!

Ma  il nostro viaggio non finisce mica qui……!

 

Dopo tante belle cose un po’ di storia più recente ci vuole e raggiungiamo la costa sud occidentale dell’Isola per scoprire Galle! Che meraviglia!!!!

Affacciata sull’Oceano indiano, Galle è un antica fortezza  portoghese, il porto principale dell’Isola dal XVI secolo! Nelle sue antiche strade, tra i palazzi in stile coloniale si respira tanta storia.

Ci perdiamo tra le viuzze con tante botteghe artigiane e negozi di souvenir davvero belli e scopriamo poi l’affaccio sul mare dalle antiche mura che proteggevano Galle! Il mare trasparente sotto di noi ci invita ad un tuffo!!!! Tantissimi turisti a Galle, atmosfera caraibica e ottimo pesce freschissimo che vediamo, con i nostri occhi increduli ed ammaliati, guizzare fuori dall’acqua sulle reti dei pescatori. Le spiagge alla periferia della città sono infatti un luogo incantevole dove perdersi tra antiche tradizioni!  Finalmente incontriamo i famosi pescatori sul palo, sospesi quasi tra le onde dell’oceano! Restano immobili per ore e ore, nell’alta e nella bassa marea con la loro lenza in mano e sono davvero una bellissima attrazione turistica, come anche le cordate di uomini, locali, passanti e turisti, che aiutano a tirare a riva le enormi, lunghissime, pesantissime reti da centinaia di metri dalla riva! Ognuno partecipa come può, anche solo con un po’ di musica e di sostegno morale, proprio come facciamo noi!!!

 

Peccato essere ormai alla fine di questo splendido viaggio! Ci rimane solo una notte da trascorrere in uno dei più bei resort dell’Isola, sulla spiaggia questa volta, sempre frutto della fulgida mente di questo architetto!

Dalla terrazza della mia bellissima camera posso vedere le onde dell’oceano che si infrangono sulla spiaggia coloro oro e i ragazzi che giocano allegramente! Non si può resistere e mi mischio ai locali e ai turisti giocando  con le onde del caldo oceano indiamo, fino al tramonto!!! Il sole infatti regala una delle sue magie più belle, scende fino a tuffarsi  nell’acqua dell’Oceano   per chiudere in bellezza una giornata meravigliosa. Domani ci aspetta una passeggiata per le vie di Colombo, la Capitale attuale dello Sri Lanka. Ecco il tuffo  che aspettavamo nell’altra faccia dell’oriente, quella più simile all’Europa:  traffico caotico, rumoroso, ma divertente, grattacieli modernissimi a fianco a mercati improvvisati, negozi che vendono merci a noi sconosciute e grandi shopping Mall, hotel di Lusso e il sorriso semplice della gente del luogo.

 

E’ l’oriente, sempre ricco di grandi contrasti che regala però  tanta energia e benessere! E il benessere qui è garantito, visto che lo Sri Lanka è la terra dell’Ayurveda, questa scienza/disciplina che permette di vivere  una perfetta armonia tra corpo e mente! Ci proveremo, questo è il nostro proposito!

 

 E dopo una bella cena in un antico portico portoghese, il nostro amico Silva ci accompagna all’aeroporto. Proviamo ad opporre resistenza ma niente da fare…………..

Decolliamo con tanti progetti interessanti: tornare in questo paradiso insieme  a voi!  

 IL PARADISO DI ADAMO ED  EVA 

 

IL NOSTRO VIAGGIO  IN SRI LANKA

  • Wix Facebook page
  • Instagram Icona sociale

Non tutte le immagini all'interno del sito appartengono a Ciak Viaggi. Gli eventuali diritti sono riservati agli autori delle stesse.

 

Ciak Viaggi snc di Bracco, Panico e Imperiali| Magione (Pg) 06063 -  Via XX Settembre 33 | P. IVA 02442300543 | Numero R.E.A. presso la C.C.I.A.A. di Perugia: 217240 | Fondo di Garanzia Polizza N. 631.36.922319 - Vittoria Assicurazioni Spa

IMG_4235.JPG